ultime dal campo

Serie C play-off: in semifinale la Robur Siena tra le polemiche, poi Cosenza, Catania e Sudtirol.

Serie C play-off semifinale Robur Siena polemiche Cosenza Catania Sudtirol

Dall’esito dei quarti di finale play-off di Serie C, si qualificano per le semifinali Robur Siena, Catania, Sudtirol e Cosenza, che si contenderanno l’ultimo posto utile per la promozione in serie B. Le semifinali si disputeranno con gare di andata e ritorno mercoledì e domenica, con eventuali supplementari e rigori in caso di parità. Il 16 giugno a Pescara la finalissima in gara unica che promuoverà la quarta squadra in serie B.

Infinite polemiche a Siena che ha conquistato la semifinale al 97′ con un rigore molto discutibile concesso dall’arbitro Perotti di Legnano. I bianconeri senesi hanno portato a casa una vittoria per 2 a 1, stesso risultato dell’andata ma a favore della Reggiana, che grazie al piazzamento nella stagione regolare (R. Siena 2ª nel girone A, Reggiana 4ª nel girone B) le consente di superare il turno. Robur Siena in vantaggio allo scadere del primo tempo con un gol rocambolesco di Cristiani, pari della Reggiana con Altinier al 94′, dopo aver rischiato più volte di subire il raddoppio. Quando oramai sembrava fatta per gli emiliani, al 97′ l’arbitro ha assegnato un penalty dubbio ai padroni di casa, che Santini ha trasformato dopo la rabbia degli ospiti seguite dalle tre espulsioni e dall’invasione di campo dei tifosi reggiani.

Svanisce così il sogno serie B per la Reggiana, che non aveva mai smesso di crederci, e che era stata premiata dal coraggio che aveva dimostrato e che l’ha portata al momentaneo pari con Altinier, rete che aveva fatto esplodere di gioia i granata e che significava passaggio in semifinale. Poi il patatrac conclusivo con la palla buttata in area e il contrasto tra l’attaccante SantiniBobb, quest’ultimo probabilmente subisce fallo. Nel contrasto la palla rimbalza sull’accorrente Rozzio, che involontariamente tocca con il braccio ma per l’arbitro è rigore valutando il tocco di mano come volontario. Un epilogo da dimenticare al più presto e che ripropone la polemica sulla scarsa qualità degli arbitri di Serie C, sempre più protagonisti di episodi incomprensibili.

Il Catania, dopo il pareggio dell’andata (1-1), batte in casa davanti a 13 mila persone la FeralpiSalò per 2-0 con le reti di BarusicRussotto a segno nella ripresa. Stesso score per il Sudtirol che ha eliminato la Viterbese dopo il pareggio dell’andata (2-2). Il Cosenza di Braglia vince anche sul campo della Sambenedettese di Moriero (0-2) e sotto lo sguardo di Sarri, apre le marcature Mungo con una bellissima rete da fuori area nei primi minuti di gara, poi la chiude Baclet nel secondo tempo.

PLAYOFF: FASE NAZIONALE 2° TURNO 

Sudtirol-Viterbese 2-0 (and. 2-2)

Catania-FeralpiSalò 2-0 (and. 1-1)

Samb-Cosenza 0-2 (and. 2-1)

Siena-Reggiana 2-1 (and. 2-1)

PLAYOFF: SEMIFINALI
(andata merc. 6 giugno, ritorno dom. 10 giugno) 

Siena-Catania

Sudtirol-Cosenza

Serie C play-off: in semifinale la Robur Siena tra le polemiche, poi Cosenza, Catania e Sudtirol. ultima modifica: 2018-06-04T13:32:15+00:00 da Francesco Inzitari
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Follow by Email
Facebook
YouTube
Instagram