ultime dal campo

Il Pontedera ferma la Giana Erminio …. finisce il sogno?

risultati 35 Pontedera Giana Erminio 2-0

Gorgonzola, 14.04.2017 – Si interrompe a Pontedera la striscia di risultati positivi dei Biancazzurri dopo 7 vittorie e 2 pareggi, due mesi nei quali la Giana Erminio ha giocato un calcio stellare contro chiunque, andando a vincere in casa di società come Alessandria e Livorno, regalando ai tifosi grandi soddisfazioni e un sogno …..
Per la prima volta la squadra di Cesare Albè avrà l’opportunità di giocarsi l’accesso alla serie B passando per i play-off, un esito imprevedibile per un sodalizio approdato tra i professionisti solo tre stagioni fa, ma che è la conseguenza dell’ottimo lavoro portato avanti dal mister e dai suoi collaboratori. 60 punti e 5° posto rappresentano un risultato straordinario per un’indimenticabile stagione da record e questa sconfitta non ridimensiona le ambizioni, ma al contrario riporta l’ambiente con i piedi per terra ….
L’obiettivo di inizio stagione era quello di una salvezza senza passare per i play-out, bersaglio centrato con largo anticipo, poi il buon andamento ha fatto si che l’asticella sia stata spostata un tantino più in alto e cioè puntare ad un posto nei play-off e anche in questo caso è stato raggiunto in anticipo. Il prossimo mattoncino (così come dice mister Albè) è quello di terminare il campionato nelle prime sei posizioni in modo da giocare la prima partita dei play-off in casa (in gara unica senza supplementari e rigori in caso di parità nei 90 minuti di gioco) avendo a disposizione anche il pareggio per accedere al turno successivo e a 270′ minuti dalla fine della stagione, alla Giana Erminio mancano due soli punti per centrare l’ennesima impresa.

La sconfitta è arrivata a Pontedera contro una squadra che è in ottima forma, che non perde da otto partite nella quale ha incontrato 4 delle prime 5 in classifica, Livorno-Arezzo-Cremonese e Giana. Uno stop che quindi ci può stare e non compromette il futuro cammino dei Biancazzurri, meglio perdere adesso che nel post campionato.
Nessun dramma sia chiaro, anche perché i motivi del KO non sono dovuti ad una pessima prestazione ma bisogna dare i meriti alla grande prova dell’avversario, in buona forma e che ha saputo sfruttare al meglio le opportunità.
La Giana Erminio ha giocato molto bene nel primo tempo, ha tenuto in mano il gioco, ha provato a costruire delle azioni da rete e ha sfiorato la segnatura almeno in quattro occasioni, il Pontedera si è ben arroccato in difesa è ha cercato di far male quasi sempre in contropiede e solo nei minuti finali della prima frazione di gioco è riuscito ad avvicinarsi alla porta di Viotti
Al 13′ la prima occasione con Perna che liberato da Iovine in area calcia in porta ma Vettori è bravo a deviare.
Al 22′ con Rocchi che da fuori area prova di potenza a sorprendere Lori, ma la palla esce di un soffio sopra la traversa.
Al 25′ ancora con Iovine con un’azione personale parte da lontano in velocità palla al piede, si accentra e scarica la sua potenza al tiro, ma la palla termina fuori.
Al 36′ ancora uno scatenato Iovine servito in profondità da Pinardi con l’esterno destro, ma la conclusione termina a lato.
Al 42′ l’unica occasione del primo tempo per il Pontedera, con Calcagni bravo a sgusciare dalla destra e entrato in area lascia partire una gran botta ma la palla scheggia la parte alta della traversa.

Nel secondo tempo il Pontedera trova subito il vantaggio con Calcagni al 55′ abile a sfruttare un tocco di testa di un compagno e a sorprendere la difesa biancazzurra.
Il goal realizzato galvanizza i toscani che, come all’andata, arretrano il raggio di azione e si chiudono nella propria metà campo lasciando alla Giana Erminio il compito di trovare i varchi per scardinare il muro granata. E come nella gara disputata a Gorgonzola, i ragazzi di Albè pur tenendo il possesso di palla per gran parte del tempo, non riescono ad arrivare alla conclusione e praticamente non centrano mai lo specchio della porta. La Giana è lenta nell’impostazione del gioco e sulle fasce non riesce più a sfondare con Augello o Iovine, di contro il Pontedera dei giovani dinamici chiude tutti gli spazi e in contropiede sorprende i biancazzurri che sbagliano la diagonale difensiva, lasciando tutto solo in area Della Latta che appoggia facilmente in rete da due metri un cross di Vedetta quasi da centrocampo.
La reazione dei ragazzi di Albè questa volta non riesce ad incidere e addirittura rischia il tracollo in più occasioni nei veloci contropiedi di Santini & c. Da segnalare l’espulsione diretta di Perico per un presunto fallo di reazione su un intervento falloso subito, ma non assegnato dal pessimo arbitro Daniele De Remigio di Taranto, che però vede un intervento scorretto di Simone.

PONTEDERA-GIANA ERMINIO 2-0
Calcagni al 55′, Della Latta al 65′.

Pontedera (3-5-2): Lori, Gemignani A., Risaliti, Vettori, Polvani, Santini (Bonaventura 88′), Della Latta, Disanto (Caponi 46′), Calò (Chella 82′), Calcagni, Videtta. A disp: Citti, Anedda, Borri, Bonaventura, Chella, Di Giovanni, Caponi, Barca. Allenatore: Paolo Indiani.

Giana Erminio (4-4-2): Viotti; Perico, Rocchi (Okyere 62′), Bonalumi, Augello; Iovine, Pinardi, Marotta, Chiarello (Pinto 80′), Bruno, Perna (Ferrari 74′). A disp: Sanchez, Capaccio, Sosio, Montesano, Biraghi, Pinto, Capano, Greselin, Okyere, Ferrari, Appiah. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: Signor Daniele De Remigio di Taranto. Assistenti: signori Roberto Margheritino e Giulio Fantino di Savona

Recupero: 1’ pt, 4’ st
Angoli: 5-5
Ammoniti: Pinardi 66′, Della Latta 67′, Bonalumi 80′, Bonaventura 90′
Espulsi: Perico 89′.

Il Pontedera ferma la Giana Erminio …. finisce il sogno? ultima modifica: 2017-04-14T17:09:56+00:00 da Francesco Inzitari
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Follow by Email
Facebook
YouTube
Instagram