ultime dal campo

Per l’Arezzo in vista un’ulteriore penalizzazione

serie c girone a Per l_Arezzo in vista un_ulteriore penalizzazione

Gorgonzola, 06.04.2018 – Nuovo deferimento per l’Arezzo per l’inadempienza nel versamento degli stipendi e contributi relativi al mese di novembre e dicembre 2017, ma con scadenza il 15 febbraio 2018, che porterà ancora cambiamenti in zona play-out.
Sarà quindi nuovamente sanzionata dal tribunale federale nazionale e dunque incapperà in una nuova penalizzazione in classifica di un -6 punti (per via della recidiva), che dovrebbe arrivare entro la fine di aprile. Nonostante le ottime prestazioni sul campo (due vittorie consecutive con Pro Piacenza e Livorno) i toscani sono costretti a fare i conti con l’implacabile scure della giustizia sportiva, che applica le sanzioni previste dal C.G.S., mentre ci chiediamo dove fossero i vertici della Lega Pro quando è stata decisa l’iscrizione di una società calcistica con quasi 2 milioni di euro di debiti.
Con il massimo rispetto per i tifosi amaranto, quando mancano 5 partite al termine della stagione regolare è molto difficile riuscire ad inquadrare al meglio una “reale” classifica, fortemente influenzata da ricorsi e probabili nuove penalizzazioni, che non consente di capire chiaramente i punti effettivi che determineranno la classifica. Infatti, per quanto riguarda la penalizzazione di 6 punti inflitta dal tribunale federale nazionale in relazione al ritardo nei pagamenti di dicembre e già applicata in classifica, la società Arezzo ha presentato ricorso nella speranza di ottenere qualche sconto. La sentenza della corte d’appello dovrebbe arrivare intorno alla metà di aprile e potrebbe segnare qualche cambiamento favorevole all’Arezzo, con la restituzione di qualche punto.

La situazione relativa ai play out

La classifica nella parte bassa vede all’ultimo posto il Prato con 21 punti e 5 partite da giocare, penultimo il Cuneo con 28 punti e 5 partite da giocare, quindi l’Arezzo a 29 punti e 7 partite da disputare (una ogni 3 giorni!) ma con l’incognita di restituzione punti e ulteriori penalizzazioni, subito sopra al 16° posto il Gavorrano con 30 punti e 5 gare da disputare. Fuori dai play out il Pro Piacenza con 35 punti e 5 gare da giocare e la Lucchese con 37 punti ma solo 4 gare da disputare.
Stando così le cose, in questo momento il Prato sarebbe retrocesso in serie D senza disputare i play out in quanto il distacco di punti dalla 16ª in classifica (Gavorrano) è superiore agli 8 punti previsti dal regolamento, si disputerebbe però l’altro incontro di play out tra Cuneo (18ª) e Arezzo (17ª) per determinare l’altra retrocessa tra i dilettanti.

Il regolamento dei play out
(a cura di Claudia Marrone dal sito tuttomercatoweb.it) 

In virtù del minor numero di squadre partecipanti alla stagione in corso, le retrocessioni al Campionato di Serie D sono state ridotte da 9 a 6 e saranno regolate attraverso i play out.
Gli accoppiamenti saranno così determinati:
a) la squadra 16ª classificata disputerà una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra 19ª classificata; la gara di andata verrà disputata sul campo della squadra 19ª classificata;
b) la squadra 17ª classificata disputerà una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra 18ª classificata; la gara di andata verrà disputata sul campo della squadra 18ª classificata;
c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si terrà conto della differenza reti nello scontro diretto; in caso di ulteriore parità verrà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine della regular season.
Le squadre che risulteranno perdenti nelle gare di cui ai punti a) e b), verranno classificate, rispettando l’ordine acquisito nella graduatoria al termine del campionato al penultimo e ultimo posto e retrocederanno al Campionato di Serie D.
Ma con delle variazioni: se la 19ª in classifica avrà dalla 16ª un distacco superiore a 8 punti, retrocederà direttamente tra i dilettanti, e stessa cosa varrà per la 18ª se il distacco sarà con la 17ª.

Per l’Arezzo in vista un’ulteriore penalizzazione ultima modifica: 2018-04-06T11:53:08+00:00 da Francesco Inzitari
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Follow by Email
Facebook
YouTube
Instagram