ultime dal campo

A Pordenone sconfitta indolore.

www.ilovegiana.it Pordenone Giana 3-1 lega pro girone a

Con l’obiettivo della salvezza già centrato, la Giana si presenta a Pordenone priva di motivazioni e mentalmente in vacanza mentre i Ramarri, pur privi di molti titolari, scendono in campo con l’obiettivo di mantenere invariate le distanze dalle rivali al fine di conservare il secondo posto in classifica, evitando così di scontrarsi nei play off con la corazzata Lecce.
Per i Biancazzurri una partita che non contava nulla, con qualche titolare accantonato in favore dei validi giovani aggregati alla prima squadra e desiderosi di far bene. E già all’11° minuto la Giana si porta in vantaggio grazie al rigore trasformato da Sasà Bruno, grazie all’incursione di Matthias Solerio che sorprende la difesa del Pordenone, su servizio di Gasbarroni. Il vantaggio dura solo pochi minuti perché anche i padroni di casa usufruiscono di un generoso rigore che Beltrame trasforma per il momentaneo pareggio.
La Giana non riesce ad esprimere il bel gioco visto in quasi tutte le trasferte della stagione e lascia il pallino del gioco in mano agli avversari e comunque chiude il primo tempo in parità, senza comunque rischiare eccessivamente.
Nel secondo tempo dopo appena due minuti è ancora Beltrame che con una serie di finte disorienta sia Bonalumi che Polenghi, battendo Sanchez con un potente tiro dal limite. La Giana non riesce a reagire, non crea occasioni da rete e anzi subisce la terza rete (prima volta in stagione fuori casa) che spegne ogni tentativo di recupero.

PORDENONE-GIANA ERMINIO 3-1

Pordenone: Tomei, Cosner, De Agostini, Stefani, Marchi, Ramadani (Bovolon 73′), Buratto, Castelletto, Strizzolo (Valente 59′), Berrettoni (De Anna 86′), Beltrame. A disp: Tedino, De Toni, Boniotti, Ingegneri, De Anna, Martin, Castrì, Bovolon, Valente. Allenatore: Bruno Tedino.

Giana Erminio: Sanchez, Sosio (Perna 64′), Bonalumi, Marotta, Solerio, Polenghi, Pinto, Augello, Bruno (Romanini 76′), Gasbarroni, Greselin (Costa 68′). A disp: Paleari, Montesano, Costa, Biraghi, Sanzeni, Brambilla, Grauso, Romanini, Cogliati, Perna, Rossini, Capano. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: Signor Giuseppe Strippoli di Bari. Assistenti: Alessandro D’annibale di Marsala e Fabio Tribelli di Castelfranco Veneto

Marcatori: Bruno 11′ (rig.), Beltrame 15′ (rig.) e  47′, Valente 80′.
Recupero: 1′ pt, 4′ st
Angoli: 7-1
Spettatori: 1.900 circa.
Ammoniti: Castelletto 83′, Valente 89′.

A Pordenone sconfitta indolore. ultima modifica: 2016-05-09T15:57:30+00:00 da Francesco Inzitari

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*