ultime dal campo

Lupa Roma Giana 0-0: pessima prestazione ma un punto d’oro!

calcio lega pro girone a risultato-www-ilovegiana-it-10-lupa-roma-giana-0-0

Una squadra irriconoscibile, svogliata, timorosa e in balia della Lupa, un primo tempo decisamente al di sotto delle ultime prestazioni, simile al secondo tempo di Olbia.
Gli avversari che sembrava andassero al doppio della velocità rispetto ai Biancazzurri, loro sempre in anticipo e grintosi, non hanno mai lasciato molto spazio e con un pressing asfissiante, hanno cercato in tutti i modi di vincere. La squadra di Cesare Albè è sembrata stanca, non solo fisicamente, svuotata, timida e paurosa davanti al pressing dei romani ed incapace di trovare le giuste contromisure per riuscire a controllare il gioco, per avere quel possesso di palla che caratterizza il bel gioco dimostrato nell’ultimo periodo.
Un primo tempo tutto di marca dei padroni di casa, almeno per quanto riguarda la qualità delle giocate, ma privo di occasioni realmente pericolose, infatti Sanchez è stato impegnato solo due volte e si è ben disimpegnato. E’ stato bravo ad inizio gara quando Mancosu si è presentato a tu per tu con Pablo, che resosi conto di essere in ritardo nell’anticipo, si è fermato senza toccare l’avversario, che invece si è tuffato abilmente ma per nostra fortuna il direttore di gara era vicinissimo all’azione e ha ammonito l’attaccante della Lupa.
Un episodio che ha indispettito il pubblico e i giocatori di casa che hanno messo pressione all’arbitro e da quel momento è stata una gara nervosa, e ad ogni nostro intervento le proteste divenivano sempre più pressanti.
Con questo clima (… da “caciara”, come si dice da quelle parti!) l’arbitro non ha avuto la serenità per dirigere la gara in modo impeccabile ed è sembrato incerto su tutte le decisioni e indistintamente per l’una e l’altra squadra, finendo per scontentare tutti.
Nel finale del primo tempo due opportunità per la Giana, con Augello che dal limite manda poco lontano dal palo e con Iovine che non riesce a realizzare da posizione favorevole da dentro l’area piccola.

Nel secondo tempo la musica cambia e i ragazzi di Albè prendono il sopravvento grazie alla superiorità numerica e all’atteggiamento più aggressivo, alzando il baricentro e mantenendo un discreto possesso di palla. La manovra non riesce ad essere fluida, la palla non gira come dovrebbe questo grazie ad un campo pietoso e all’instancabile condotta aggressiva della Lupa Roma.
Il predominio territoriale non ha portato al goal, poche le occasioni limpide per sbloccare il risultato e l’assenza di un uomo d’area fisicamente prestante come Sasà Bruno non ha aiutato la squadra. L’infortunio di Gullit Okyere ha complicato ancora di più la situazione, Albè senza Sasà e Tommaso Lella ha provato ad avanzare Biraghi a far coppia con Aldo Ferrari senza però ottenere quella rete che avrebbe portato alla vittoria. I padroni di casa si sono difesi con il coltello fra i denti lottando fino alla fine in maniera eroica lasciando un solo uomo in attacco Rizzo e chiudendo ogni varco, ogni spazio. Sarebbe servita una giocata del singolo, un’invenzione, una magia …. ma bisogna comunque ammettere che il risultato è giusto, primo tempo di marca laziale dove si potevano subire più reti e secondo tempo di marca Biancazzurra tutto giocato nella metà campo avversaria.
A questo punto non importa guardarsi alle spalle e recriminare sulle occasioni gettate al vento nelle ultime partite, piuttosto è necessario dimenticare le opportunità sfumate e resettare la mente, utilizzando le energie mentali in prospettiva dei prossimi impegni …. e domenica al Comunale di Gorgonzola arriva l’altra squadra romana il Racing.

LUPA ROMA-GIANA ERMINIO 0-0

Lupa Roma: Svedkauskas, Rosato, Celli, Sfanò, La Camera, Proia (Garufi 80′), Rozzi, Baldassin (Aloi 46’), Scicchitano (Palomeque 53′), Cafiero. A disp: Brunelli, Garufi, Aloi, Palomeque, Ventola, Corvesi, Gigli. Allenatore: Agenore Maurizi.

Giana Erminio: Sanchez, Perico, Solerio, Chiarello, Pinardi, Marotta, Perna (Biraghi 72′), Augello, Iovine (Ferrari 65′), Okyere (Capano 80′), Montesano. A disp: Capaccio, Pinto, Biraghi, Greselin, Rocchi, Capano, Sosio, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: Signor Vittorio Di Gioia di Nola. Assistenti: Signori Agostino Maiorano di Rossano e Dario Cucumo di Cosenza.

Recupero: 4’ pt, 6’ st
Angoli: 4-3
Ammoniti: Mancosu 10’, Proia 61′, Perico 76′, Rosato 78′.
Espulsi: Mancosu 35’ per doppia mmonizione.
Spettatori: 200 circa.

Lupa Roma Giana 0-0: pessima prestazione ma un punto d’oro! ultima modifica: 2016-10-24T14:52:26+00:00 da Francesco Inzitari

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*