ultime dal campo

Lucchese Giana 1-2: ci pensa Sasà Bruno nel recupero!

editoriale-19-giornata-lega-pro-www-ilovegiana-it-lucchese-giana-1-2

Lucca, 18.12.2016 – Ultima giornata del girone d’andata con la Giana Erminio impegnata nella difficile trasferta a Lucca contro una squadra che attraversa un ottimo momento di forma, allenata da “Nanu” Galderisi, e che non perde da nove partite (5 vittorie e 4 pareggi). Tutte premesse che evidenziano le grandi difficoltà dell’impegno, ma si sa che in Lega Pro non esistono partite proibitive ed in secondo luogo la squadra di Cesare Albé lontana da Gorgonzola riesce ad esprimersi al meglio.

I Biancazzurri devono rinunciare a Solerio e Perna per infortunio, con Pinardi e Marotta che in settimana hanno avuto dei piccoli problemi fisici che non gli hanno consentito di svolgere regolarmente le sedute di allenamento, tanto che si è deciso di schierare Matteo Marotta solo dopo la fase di riscaldamento prepartita. La Giana si presenta in campo con il 3-5-2 con Viotti in porta, la linea difensiva formata da Perico, Montesano e Bonalumi confermato a sostituire Matthias Solerio, a centrocampo a sorpresa non c’è Riccardo Chiarello ma il giovanissimo Simone Greselin classe ’98, con Iovine, Pinardi, Marotts e Augello. In attacco il bomber per eccellenza Sasà Salvatore Bruno in coppia con il più che recuperato Gullit Okyere.

La squadra di Albè, sin dalle prime battute, inizia con il suo calcio giocato, costruttivo e organizzato, fatto di una lunga serie di passaggi alla ricerca del varco giusto, tenendo costantemente il possesso palla grazie ai due fenomeni di centrocampo Pinardi/Marotta, dotati di una tecnica sopraffina e in grado di gestire il centrocampo a proprio piacimento. La Lucchese sta a guardare, sorpresa dalla qualità dei biancazzurri, e non c’è per quasi tutto il primo tempo, dove il solo Forte si danna l’anima nel tentativo di creare qualche pericolo.
Dopo due buoni tentativi di Gullit Okyere, al 15′ la Giana passa in vantaggio con Marotta che raccoglie una respinta del portiere toscano, su un insidioso tiro da fuori di Sasà Bruno, e appoggia facilmente in rete per il suo primo goal stagionale in Lega Pro. Si aspetta una reazione dei padroni di casa che non arriva, questo per merito della squadra di Albè che ha in pugno la gara gestendo abilmente i ritmi e il possesso.
Augello, Greselin e Iovine sono dovunque, chiudono ogni possibile pertugio e pressano continuamente in ogni zona del campo bloccando sul nascere ogni iniziativa della Lucchese.

Nella ripresa, la gara cambia: i rossoneri toscani entrano in campo più carichi e determinati provando a stringere d’assedio gli ospiti con grinta e pressing sul portatore della palla, e creano qualche situazione pericolosa prima con Bruccini, poi con Fanucchi e Forte. La Giana non ci sta e prova a controbattere colpo su colpo, tanto che le occasioni più insidiose sono tutte di marca biancazzurra, che in contropiede riesce a liberare al tiro prima Iovine, poi Okyere (due volte) e ancora con Augello, che spreca un’occasione d’oro calciando fuori da posizione favorevole. All’82° arriva la rete che sa di beffa per merito del nuovo entrato Zecchinato che sfrutta il suo potente fisico per farsi largo in piena area di rigore e beffa Viotti da pochi passi. Il pareggio galvanizza la squadra di Galderisi che addirittura non si accontenta e sulle ali dell’entusiasmo tenta il tutto per tutto buttandosi in avanti per cercare il 2° goal e scoprendosi lascia inevitabilmente delle praterie per il contropiede ospite. In uno di questi, nei minuti di recupero, il capolavoro di Sasà Bruno che dal limite fulmina il portiere Nobile con un potente destro ad incrociare sul portiere in uscita. Il risultato è il giusto premio per una squadra quella di Albè, che ha giocato molto meglio dei padroni di casa, e che per lunghi tratti ha avuto il pieno controllo della gara e più volte è andata vicina alla rete del raddoppio.

“Una bella partita giocata dai ragazzi, che hanno sofferto quando c’era da soffrire, anche se avremmo potuto fare molto prima il secondo goal – dichiara Cesare Albè in sala stampa – Noi venivamo dalla vittoria di Piacenza giocando molto molto bene e sembravamo in cielo, poi dopo invece c’è stata la sconfitta inaspettata con il Pontedera che ci ha mandato un po in crisi, ma non dobbiamo perdere l’identità perché la squadra ha una buona identità, buoni giocatori e sa giocare a calcio. Complimenti ai ragazzi che hanno fatto una bella partita”

LUCCHESE-GIANA ERMINIO 1-2

Lucchese (3-4-3): Nobile, Capuano, Merlonghi (De Feo al 61′), Mingazzini, Forte, Fanucchi (Zecchinato 60′), Terrani (Florio 89′), Bruccini, Espeche, Cecchini, Dermaku. A disp: Di Masi, Florio, Maini, Rinaldi, Fratini, Nolè, Bragadin, Gargiulo, Zecchinato, De Martino, De Feo. Allenatore: Giuseppe Galderisi

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine (Ferrari 87′), Pinardi, Marotta, Augello, Greselin (Chiarello 73′), Okyere (Biraghi 82′), Bruno. A disp: Sanchez, Sosio, Rocchi, Biraghi, Capano, Chiarello, Pinto, Ferrari, Lella.

Direttore di gara: Signor Matteo Marchetti di Ostia. Assistenti: Signori Tiziana Trasciatti di Foligno e Francesco Gentileschi di Terni.

Marcatori: Marotta 15′, Zecchinato 82′, Bruno 91′.
Recupero: 0’ pt, 3’ st
Angoli: 8-3
Ammoniti: Bruno 72′, Zecchinato 87′
Spettatori: 1.769

Classifica Campionato 2016/17

PosSquadraVPSGFGSGDPts
1246868403178
2239664333178
31912751302169
41811950381265
51712956431363
617101156411561
7151495549659
81412124342154
91314114739851
101215113636051
11156174042-251
12136194549-445
131014144243-143
14916133850-1043
15126204359-1642
16109194454-839
17116213559-2439
18911183753-1638
19712192848-2033
2079223868-3030
Lucchese Giana 1-2: ci pensa Sasà Bruno nel recupero! ultima modifica: 2016-12-19T14:48:50+00:00 da Francesco Inzitari

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*