ultime dal campo

La Giana vince ma il Cuneo recrimina

La Giana vince nonostante una partita non esaltante grazie a un gol di Rossini al primo minuto di gioco e si porta momentaneamente in testa alla classifica di Lega Pro.  La gara è stata sospesa per 24 minuti a causa di un black out dell’impianto di illuminazione quando mancavano 3 minuti più il recupero alla fine.  Il Cuneo ha giocato un’ottima partita e certamente meritava di potare a casa un meritato pareggio, ma l’errore dal dischetto al 75′ dell’argentino Banegas (il migliore in campo) e l’imprecisione in fase di finalizzazione l’ha condannata a una sconfitta immeritata.  La squadra di Gorgonzola dopo i primi 15′ minuti giocati alla grande in cui sembrava potesse dominare, incredibilmente si è bloccata. I giocatori ospiti da qui in poi sono sempre arrivati un attimo prima sia sulle palle vaganti che sui contrasti e nonostante il dominio a centrocampo non sono riusciti a concretizzare la superiorità.  Una Giana irriconoscibile a centrocampo e inesistente in attacco ha retto bene grazie alla sua difesa e a Paleari che, con un miracolo ha respinto il rigore degli ospiti.  Poche occasioni da rete da entrambe le parti e tanta confusione hanno caratterizzato una  partita brutta e noiosa illuminata da qualche giocata di classe del solito Gasbarroni. Presente in tribuna il Presidente della Lega Pro Mario Macalli probabilmente in cerca di  ….. qualche consenso.

Giana Erminio (4-3-3)

Paleari 7, Perico 6, Polenghi 6,5, Montesano 6, Augello 5, Rossini 7 (dal 48′ Solerio 6), Biraghi 5, Marotta 5, Pinto 6 (dal 82′ Sanzeni s.v.), Bruno 5,5, Gasbarroni 6 (Bonalumi 76′ s.v.). Allenatore: Cesare Albè 7.

Cuneo: Tunno, Franchino, Bonomo, Cavalli, Conrotto, Rinaldi, Ruggero (Beltrame 73′ st), Garin, Chinellato (Gorzegno 81′ st), Corradi (Scapinello 78′ st), Banegas. A disp: Cammarota, Barale, Ferrero, Gorzegno, Thiao Ousseynou, Corsini, Ottobre, Quitadamo, Capellino, Scapinello, Beltrame. Allenatore: Salvatore Iacolino.

Arbitro: Signor Fabio Pasciuta di Agrigento. Assistenti: Signori Matteo Michieli e Michele Nocenti di Padova.

Marcatori: Rossini 1′ pt

Recupero: 0′ pt, 4′ st – Angoli: 0-5

Ammoniti: Garin 15′ pt, Ruggero 38′ pt, Biraghi 3′ st, Pinto 13′ st, Cavalli 29′ st, Bonomo 32′ st, Montesano 39′ st, Polenghi 41′ st, Sanzeni 45′ st

Risultati – 3 Giornata – 20/09/2015
Giana Erminio 1 : 0 Cuneo
Pro Piacenza 1 : 1 Reggiana
Mantova 1 : 1 Pordenone
Renate 0 : 0 Cittadella
Padova 1 : 0 Lumezzane
Pro Patria 0 : 5 Feralpi Salò
Bassano 2 : 0 Albinoleffe
Pavia 2 : 1 Süd Tirol
Alessandria 0 : 0 Cremonese
Classifica Lega Pro – Girone A
# Squadra Pti G V N P + +/-
1 Bassano V. 7 3 2 1 0 5 2 3
2 Padova 7 3 2 1 0 4 1 3
3 Giana Erminio 7 3 2 1 0 4 2 2
4 Feralpisalò 6 3 2 0 1 8 3 5
5 Sudtirol 6 3 2 0 1 4 3 1
6 Reggiana 5 3 1 2 0 4 2 2
7 Pordenone Calcio 5 3 1 2 0 3 2 1
8 Cremonese 5 3 1 2 0 2 1 1
9 Cittadella 4 2 1 1 0 2 1 1
10 Mantova 4 3 1 1 1 3 3 0
11 Alessandria 4 3 1 1 1 2 2 0
12 Pavia 3 2 1 0 1 2 2 0
13 Renate 2 3 0 2 1 1 2 -1
14 Pro Piacenza 2 3 0 2 1 2 4 -2
15 Cuneo 0 3 0 0 3 1 4 -3
16 Lumezzane 0 3 0 0 3 1 5 -4
17 Albinoleffe 0 3 0 0 3 0 4 -4
18 Propatria 0 1 0 0 1 0 5 -5

Calendario Giana – Lega Pro Girone A

  1ª giornata GIANA Erminio     Lumezzane 2 – 1 Perico – Bruno V
  2ª giornata Renate GIANA Erminio 1 – 1 Perna N
  3ª giornata GIANA Erminio  Cuneo 1 – 0 Rossini V
  4ª giornata Reggiana GIANA Erminio    
  5ª giornata GIANA Erminio Pro Piacenza    
  6ª giornata GIANA Erminio Bassano V.    
  7ª giornata Cittadella GIANA Erminio    
  8ª giornata GIANA Erminio Pavia    
  9ª giornata Mantova GIANA Erminio    
10ª giornata GIANA Erminio Sudtirol    
11ª giornata AlbinoLeffe GIANA Erminio    
12ª giornata GIANA Erminio Pro Patria    
13ª giornata Alessandria GIANA Erminio    
14ª giornata Cremonese GIANA Erminio    
15ª giornata GIANA Erminio Padova    
16ª giornata FeralpiSalò GIANA Erminio    
17ª giornata GIANA Erminio Pordenone    

Giana - Cuneo 1-0 20150918_221256Giana-Cuneo 1-0 Lega Pro Giana Cuneo 1-0 Lega Pro

La Giana vince ma il Cuneo recrimina ultima modifica: 2015-12-22T18:07:37+00:00 da Francesco Inzitari

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*