ultime dal campo

Per la Giana la Toscana è terra di conquista: il Tuttocuoio si inchina per 1 a 0

editoriale-www-ilovegiana-it-6-tuttocuoio-giana lega pro girone a

Vittoria meritata per i Biancazzurri in terra di Toscana, dopo Siena anche a Pontedera contro la Tuttocuoio la Giana sfodera una prestazione di carattere, personalità e grinta, dominando a centrocampo con un Pinardi stratosferico assistito da uno stellare Marotta.
Fin dai primi minuti si è subito vista la forza di questo gruppo, che ha costantemente avuto in mano il pallino del gioco, lasciando poco spazio all’iniziativa dei padroni di casa costretti ad agire in contropiede e non riuscendo quasi mai ad imbastire delle azioni pericolose. Viotti non ha effettuato una sola parata, nessun tiro in porta in 45 minuti, mentre gli uomini di Albè hanno avuto tre limpide occasioni per andare in vantaggio: al 25′ con Iovine che con un pallonetto ha cercato di beffare Nocchi ma è la traversa a negare la gioia del goal, al 33′ è Marotta dal limite dell’area a piazzare un bolide che ancora un grande Nocchi riesce a deviare in angolo, poco dopo è Okyere che ci prova da dentro l’area ma ancora il portiere toscano nega il meritato vantaggio.
Stessa musica anche nei primi minuti del secondo tempo, con la Giana concentrata e determinata a portare in porto un risultato positivo, continuando a macinare gioco con un costante possesso di palla e al 50′ sembrava finalmente esserci riuscita: Chiarello mette dentro una palla per Sasà Bruno che sovrasta il diretto marcatore e incorna una palla che va a stamparsi sulla traversa con la palla che rimbalza sulla linea di porta e rientra in campo. Dalla tribuna si è avuta l’impressione che la palla fosse entrata, visto il rimbalzo anomalo della palla, e i ragazzi di Albè subito hanno protestato con il direttore di gara (lontanissimo dall’azione!) che ha fermato la gara e si è consultato con il “guardalinea” che, probabilmente non in posizione corretta, non ha rilevato l’entrata della palla oltre la linea di porta (si vedrà successivamente dalle immagini come la palla sia ben oltre la linea di porta!). Un episodio che paradossalmente cambia la gara in favore dei padroni di casa e per una quindicina di minuti mettono in difficoltà i Biancazzurri ancora sotto shock per il torto subito.
Ci pensa Sergio Viotti a mettere tutti d’accordo e con una strepitosa parata nega il goal della beffa a Shekiladze che dal limite dell’area lascia partire un missile terra-area, dopo aver saltato due difensori. I ragazzi non ci stanno …. riprendono in mano la gara e finalmente riescono anche a realizzare la rete della vittoria al 75′ con il “Gladiatore” Sasà Bruno, alla quarta rete stagionale,  pronto a raccogliere un invito di Chiarello e a fulminare Nocchi con un potente diagonale.
Il Tuttocuoio tenta il tutto per tutto e si butta in avanti nel tentativo di trovare il jolly, ma è la Giana a sfiorare più volte il doppio vantaggio, prima con Iovine e poi con Bruno.
Ultimo brivido allo scadere con Shekiladze che prova a bucare la difesa biancazzurra con una potente parabola, ma è ancora Viotti con i piedi a neutralizzare l’ultimo disperato tentativo dei toscani.
Una vittoria che conferma la predisposizione della squadra di Cesare Albè a giocare divinamente lontana da Gorgonzola, così come dimostrato nella scorsa stagione dove ha raccolto più punti in trasferta che in casa.

TUTTOCUOIO-GIANA Erminio 0-1

Tuttocuoio: (4-3-1-2) Nocchi, Mulas, Falivena, Bachini, Lo Porto; Berardi (73′ Provenzano), Caciagli, Zenuni (73′ Serinelli); Masia (54′ Bellini); Tempesti, Shekiladze. A disp: Cappellini, Picascia, Merkaj, Gremigni, Tiritiello, Siani, Frare, Gelli. Allenatore: Luca Fiasconi.

Giana Erminio: (3-5-2): Viotti; Perico (46′ Bonalumi), Montesano, Solerio; Iovine, Chiarello (88′ Pinto), Pinardi, Marotta, Augello, Okyere Gullit (63′ Lella), Bruno. A disp: Sanchez, Rocchi, Sosio, Biraghi, Greselin, Capano, Perna, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: signor Fabio Natilla di Molfetta. Assistenti: Marco Della Croce di Rimini e Vincenzo Adriano Catucci di Pesaro

Marcatori: Bruno al 75′
Recupero
: 0’ pt, 4’ st
Angoli: 3-11
Ammoniti: 48′ Chiarello (G), 76′ Lella (G), 90′ Falivena (T).

 

Per la Giana la Toscana è terra di conquista: il Tuttocuoio si inchina per 1 a 0 ultima modifica: 2016-09-26T20:17:10+00:00 da Francesco Inzitari

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*