ultime dal campo

La Giana Erminio non fa sconti: Pordenone battuto per continuare a sognare!

Editoriale 40 play off lega pro 2° turno Giana Erminio Pordenone 2-1

Gorgonzola, 20.05.2017 – Per il 2° turno dei play off di Lega Pro, al Città di Gorgonzola arriva il Pordenone, squadra arrivata terza nel girone B dietro a Venezia e Parma. Una partita difficile che vedeva gli ospiti con il favore del pronostico, per i Biancazzurri quindi serviva la partita perfetta per rimanere in ballo e sperare di continuare a sognare.
Questo gruppo, nei momenti determinanti, ha sempre risposto con prestazioni di sostanza e anche oggi ha giocato una partita quasi perfetta …. forse la più bella gara della stagione disputata in casa. I ragazzi di Albè sono entrati in campo concentrati, attenti, sicuri e con una grande voglia di far bene, hanno giocato con il cuore, undici leoni aggressivi che hanno messo in seria difficoltà i Ramarri. Molto bene sulle fasce con Augello e Iovine davvero scatenati, oserei dire incontenibili ma anche in avanti sia Sasà Bruno che Fabio Perna hanno offerto una prestazione di grande livello, tenendo in scacco la difesa e tenendo bene palla per far respirare e salire la squadra.
Dopo una prima fase di studio, al 28’ è il bomber Sasà Bruno a sbloccare il risultato, realizzando la 18esima rete stagionale in campionato: Alex Pinardi serve sulla fascia destra Simone Perico, che pennella un cross telecomandato per la testa del centravanti campano, che svetta sul diretto marcatore e insacca battendo Tomei. La Giana Erminio sbloccato il risultato prende consapevolezza della propria forza e sfiora il raddoppio ancora con Sasà Bruno che dal limite dell’area prova a sorprendere il portiere ospite con una parabola di sinistro ma stavolta Tomei è ben piazzato e respinge in corner. I Biancazzurri si esaltano e continuano a giocare un ottimo calcio con Chiarello scatenato che si muove bene tra le linee e con i due registi di centrocampo (Pianardi e Marotta) che fanno girare a mille il motore della Giana Erminio.
Nonostante la supremazia e con pochi pericoli corsi, in chiusura di primo tempo il Pordenone trova il pareggio grazie a un regalo della difesa Biancazzurra, l’azione nasce da un innocuo cross in mezzo all’area a pochi secondi dal riposo, che maldestramente viene respinto di testa fuori area dove arriva Cattaneo e dal limite batte Sergio Viotti per un pareggio che non rispecchia l’andamento della partita, fino a quel momento controllata agevolmente dalla Giana Erminio.

Al rientro in campo, la squadra di Albè rischia addirittura di andare sotto nel punteggio, quando al 46° Arma viene servito in area e conclude a rete ma per fortuna il tiro è debole e Votti neutralizza con sicurezza. Il pericolo corso scuote la Giana Erminio che riprende a macinare gioco e al 50° l’incontenibile Tommaso Augello sguscia via e confeziona una buona palla per Bruno, che dal limite di prima intenzione calcia verso la porta nero-verde, ma la sua conclusione termina di pochissimo sopra la traversa.
Al 55° l’azione che riporta in vantaggio i Biancazzurri: Marotta scambia con un compagno e si infila in area palla al piede arrivando davanti al portiere Tomei, che nel tentativo di opporsi lo travolge; per il direttore di gara è rigore. Sul dischetto si presenta Alex Pinardi, (contro la Viterbese domenica scorsa l’aveva sbagliato tirando sul palo), che spiazza e riporta la Giana in paradiso.
La Giana non si ferma, non si chiude in difesa ma cerca il doppio vantaggio e al 65° in contropiede con Perna tenta di sorprendere i friulani, ma Fabio viene stoppato in extremis appena entrato in area.
Il Pordenone non ci sta e prova ad alzare il baricentro nel tentativo di creare qualche occasione e al 72° il centravanti Arma (17 reti stagionali), ben servito in area, aggancia di testa ma per fortuna il tiro finisce di poco sopra la traversa. Da qui in avanti i ragazzi di Albè non rischiano più nulla e badano soprattutto a contenere gli avversari senza più concedere opportunità pericolose ma solo cross buttati in area.
La Giana Erminio si aggiudica il primo round con una bella prestazione che da molta fiducia per la gara di ritorno di mercoledì 24 maggio al Bottecchia di Pordenone. Con la consapevolezza che sarà una battaglia, adesso i Biancazzurri passano ai quarti in caso di vittoria o pareggio, non ci saranno i tempi supplementari o i rigori, perché in caso di sconfitta passerà il Pordenone in virtù della migliore classifica al termine della regular season (Pordenone 3° nel girone B, Giana Erminio 5° nel girone A).

GIANA ERMINIO-PORDENONE 2-1
Marcatori: Bruno 28’, Cattaneo 45’, Pinardi 57′ rig.

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti; Perico, Bonalumi, Montesano; Iovine, Pinardi (Biraghi 84′), Marotta, Augello; Chiarello (Appiah 91′); Bruno, Perna (Pinto 87′). A disp: Sanchez, Capaccio, Tremolada, Rocchi, Sosio, Pinto, Biraghi, Greselin, Capano, Appiah, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè.

Pordenone (4-1-4-1): Tomei; Semenzato, Ingegneri, Marchi, De Agostini; Suciu; Bulevardi (Martignago 60′), Cattaneo (Padovan 81′), Misuraca, Zappa (Buratto 69′); Arma. A disp: D’Arsiè, Pellegrini, Padovan, Martignago, Parodi, Buratto, Gerbaudo, Pietribiasi. Allenatore: Bruno Tedino.

Direttore di gara: Signor Alessandro Prontera di Bologna. Assistenti: Signor Michele Falco di Bari e Signora Lucia Abruzzese di Foggia. Quarto Ufficiale: Signor Andrea Capone di Palermo.

Marcatori: Bruno 28’, Cattaneo 45’, Pinardi 57′ rig.
Recupero: 0’ pt, 4’ st
Angoli: 4-4
Spettatori: 1.474 (paganti 1.249)
Ammoniti: Pinardi 29’, Perico 51’, Tomei 55’, Martignago 61’, Zappa 67’, Marchi 82’.

La Giana Erminio non fa sconti: Pordenone battuto per continuare a sognare! ultima modifica: 2017-05-20T23:24:00+00:00 da Francesco Inzitari

2 Commenti su La Giana Erminio non fa sconti: Pordenone battuto per continuare a sognare!

  1. BELLA PARTITA .RISULTATO BUGIARDO ,IL PORDENONE MERITAVA UNA SCONFITTA CON PIU’ GOL DI SCARTO .PAZIENZA ! L’IMPORTANTE E’ LA PRESTAZIONE, CHE E’ STATA OTTIMA.
    SECONDO MIO PARERE GLI SPETTATORI POTEVANO ESSERE MOLTI DI PIU’ SE SI CONSIDERA L’AVVENIMENTO, LA STRUTTURA DELL’IMPIANTO(UNA GODURIA VEDERE LA PARTITA COMODAMENTE SEDUTI E VICINI AL TERRENO DI GIOCO,UN VERO E PROPRIO SALOTTO) E LA POLITICA DEI PREZZI,AL RIBASSO,CHE IL PRESIDENTE CONTINUA A PERSEGUIRE.
    FORSE UN PO’ DI COLPA E’ DELLA STAMPA MILANESE (SOPRATTUTTO LE TELEVISIONI LOCALI) CHE A MIO PARERE NON PUBBLICIZZANO L’EVENTO COME SI DOVREBBE RICORDANDOSI CHE E’ LA TERZA SQUADRA DI MILANO.
    NON ESISTE SOLO INTERE MILAN
    SALUTI

  2. grande prestazione contro una squadra veramente forte …bonalumi e augello stratosferici

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*