ultime dal campo

ESCLUSIVA ILOVEGIANA – Aldo Ferrari: “Arrivando qui ho trovato delle persone stupende”

Alla vigilia della partita tra la nostra squadra e la Robur Siena, che si disputerà presso lo stadio Artemio Franchi Montepaschi Arena della città toscana, è stato intervistato in esclusiva Aldo Ferrari, giocatore venticinquenne proveniente dalla società Mario Zanconti.

Ferrari ha disputato il campionato di Promozione 2015/16 mettendo a segno 29 (più 2 in Coppa Italia) dei 52 gol segnati in totale dalla squadra, risultando così il capocannoniere del girone. Nei due anni e mezzo precedenti Ferrari ha vestito la maglia del Fara Olivana, sempre in Promozione.

Ha giocato in precedenza un anno e mezzo in Serie D con la Rudianese, dove ha esordito non ancora diciottenne mettendo a segno due gol, ma il vero esordio in una Prima Squadra è avvenuto a 17 anni all’Uso Calcio, società bergamasca all’epoca in Serie D nel 2008, dove Ferrari ha svolto tutto il settore giovanile.

Aldo, come sei arrivato alla Giana?

“Sinceramente è stata una sorpresa. L’ho appreso tramite un giornale della nostra zona. Notizia che inizialmente avevo preso sottogamba, successivamente si è concretizzata. Mi ha chiamato mister Albè per provare ed iniziare a fare il ritiro con la squadra”.

Come ti stai ambientando con il gruppo?

“Benissimo. Venendo dai dilettanti, affacciandomi al professionismo qualche timore c’era; invece sono arrivato qui e ho trovato delle persone stupende oltre che giocatori, e mi sono subito integrato nel gruppo come hanno fatto gli altri nuovi”.

Le tue sensazioni dopo aver disputato le amichevoli precampionato?

“Ho avuto l’onore di giocare contro Atalanta, Brescia, Pro Vercelli, e devo dire mi sono trovato molto bene. Mi piace il gioco che si fa in questa categoria. A ritmi è molto più difficile rispetto al campionato di Promozione; però pian piano con l’allenamento spero di prendere i ritmi degli altri”.

A proposito di Promozione, quale campionato è stato?

“E’ stata una bella esperienza. Toccavo una palla e facevo gol. Sinceramente non me lo aspettavo neanche io perchè venivo da tre anni non bellissimi. Mi ero anche lì integrato benissimo, soprattutto con i miei compagni. Mi hanno fatto sentire subito importante. Ho realizzato ventinove reti, ed ora sono qui”.

Ritieni di poter proseguire a segnare anche con la maglia biancoceleste?

“Diciamo che è un campionato nuovo. Vedendo la Coppa Italia e la prima giornata di campionato, ho visto ci sono ritmi belli alti, in primis la qualità del gioco, ed ora lavorando giorno per giorno spero di crescere anche io e di entrare nei meccanismi della squadra. A seguire i gol si vedrà”.

Nel modulo del mister, il 3-5-2 come ti trovi?

“Io sono sempre stato adattabilissimo. Davanti ho fatto un po’ di tutto: destra, sinistra, prima punta. Ora sono a sinistra nel cinque esterno; quindi va benissimo. E’ già un bel premio essere qui. Sono un ragazzo ambizioso; perciò proverò ad alzare l’asticella”.

Gli obiettivi che ti poni personalmente e con la squadra?

“Partendo dalla squadra, sono tre anni consecutivi che è la salvezza; prima si raggiunge il traguardo, e tutto quello che verrà è oro colato. Personalmente spero di giocare quando arriveranno le mie occasioni, in quanto saranno trentotto partite, sarà un campionato molto lungo, spero di sfruttarle al meglio”.

Prossima trasferta a Siena. Come penserete di affrontarla?

“E’ una società di blasone. Fino a poco tempo fa calcava i maggiori palcoscenici del calcio italiano; quindi sarà sicuramente una sfida importante, però da quello che ho potuto vedere dalla prima giornata di campionato, sono una bella squadra con un gran ritmo. Credo che in questa società, la cosa che conta, oltre al giocatore, sia l’uomo che fa parte del gruppo; quindi andremo là e porteremo a casa quanto riusciremo”.

Analizzando il girone dove siete stati inseriti, pensi che sarà più facile rispetto al girone B con Parma e Venezia, ritenuto da molti il più difficile?

“Come detto prima, per me è un campionato totalmente sconosciuto. Ovviamente mi informavo sulla serie B e sulla Lega Pro. Però non avendoci mai giocato contro, non so dire veramente il livello. Certamente ci sono squadr epiù attrezzate delle altre, come Alessandria, Cremonese e Livorno appena retrocessa. Queste punteranno alle zone alte della classifica. Per riferire il piazzamento nostro, magari vedendo il livello dopo il girone d’andata, potrei dire qualcosa”.

Infine, per farti conoscere ancora meglio dai tifosi, quali sono i tuoi hobby?

“Tanto calcio. Fuori dal lavoro mi piace stare con gli amici, e ascolto musica”

ESCLUSIVA ILOVEGIANA – Aldo Ferrari: “Arrivando qui ho trovato delle persone stupende” ultima modifica: 2016-09-03T11:53:41+00:00 da Davide

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*