ultime dal campo

Alessio Iovine: “Risposte convincenti sono arrivate anche da chi è entrato a partita in corso”

www.ilovegiana.it iovine alessio acquisto giana erminio lega pro

Dopo la partita della nostra squadra disputata contro il Renate, nella partita valida per la prima giornata del girone eliminatorio di Coppa Italia Lega Pro, è intervenuto in conferenza stampa il centrocampista biancoceleste classe 1991 Alessio Iovine, che ha analizzato il match nel seguente modo:

Un esordio con tre gol di scarto non me lo aspettavo sicuramente. Incontro equilibrato fino al 2-0, deciso da episodi. Abbiamo fatto una bella partita, ed i primi giorni di agosto era importante la mentalità ed il sacrificio, considerato siamo ancora in ritiro. Abbiamo dato tutto, e risposte convincenti sono arrivate anche da chi è entrato a partita in corso“.

Sugli errori precisa: “Sulla rete di Gullit avevo sbagliato il passaggio filtrante, ma la corsa è quasi tutto quello che possiedo. Quindi se mi manca quella divento un giocatore mediocre. Sono contento che è servito a chiudere la partita. Sensazioni positive; normale essere contenti in questo debutto con una vittoria bella tonda“.

Sul suo adattamento al modulo dichiara: “Personalmente sono due anni che mi adatto a questo modulo, perciò i meccanismi sono più o meno rodati. In questo caso avevo come terzo vicino a me Perico, che difficilmente sbaglia qualcosa a livello difensivo, dandomi una grossa mano. Di fianco avevo Chiarello, dinamico come me, e portandosi negli spazi o allargandosi in fase di possesso mi dà molte più soluzioni“.

Successivamente puntualizza sul suo impiego in diversi moduli nelle ultime stagioni: “Negli ultimi anni ho fatto tutti i ruoli della fascia, sia in un 4-3-3 terzino, che in un 4-4-2 esterno alto, oppure proprio il 3-5-2 dove sono più tranquillo a livello difensivo in quanto so che è presente una persona dietro che mi dà una mano, e mi possa permettere di stare qualche metro più avanti, in zona centrocampo; mentre in una difesa a quattro partirei dietro, e dovrei stare attento al mio compagno dall’altra parte, perchè se lui sale, dovrei stare dietro. Invece in un 3-5-2, se sale il terzino sinistro posso andare a concludere l’azione. Ritengo che ogni modulo ha i suoi pro e i suoi contro. Comunque sono un giocatore duttile che si mette a servizio della squadra; quindi dove gioco va bene. E’ normale che se ogni domenica si cambia modulo e posizione, magari faccio più fatica rispetto ad un modulo più collaudato“.

Infine una constatazione sulla difficolta del girone di campionato: “Bisogna affrontare le squadre per avere un’idea più chiara. E’ normale che un tifoso possa pensare che non avere squadre come Venezia, Parma e Padova, il girone sia più abbordabile. Non penso a questa cosa. Sappiamo che sarebbe stato difficile in qualunque caso. Sono contento personalmente perchè andiamo a giocare in stadi nuovi, che non abbiamo mai visto, in Toscana, Lazio e Sardegna“.

Alessio Iovine: “Risposte convincenti sono arrivate anche da chi è entrato a partita in corso” ultima modifica: 2016-08-08T15:26:16+00:00 da Davide

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*